Bici e letteratura

kar38

Recordman
23 Ottobre 2010
33.234
538
Bici
si grazie
letto il carattere del ciclista

libro molto carino e scritto in maniera piacevole, i ciclisti di cui si parla sono i soliti nomi noti moser,saronni,chiappucci,pantani,cancellara,hinault etc ...ma non è un semplice narrare gli eventi con anedoti più o meno conosciuti che ho letto altrove i ciclisti vengono analizzati nel carattere e gli si da del tu. molto bello il capitolo su cancellara

c'è qualche errore tipo su wiggins o sulla liegi ma vabbene

poi su amazon si trova a poco più di 11 euro, direi che ha un buon rapporto qualità prezzo.

consigliato: si
 

kar38

Recordman
23 Ottobre 2010
33.234
538
Bici
si grazie
riuppo, ho finito 3 uomini in bicicletta, niente di che... da leggere se proprio si hanno 10 min da perdere in pausa pranzo.
 

Coolbike

via col vento
7 Aprile 2015
753
37
Bici
Cinelli, BMC
"Il fantasma del Galibier" di Cosimo Cito
Pag. 107 l'ultima:
"Qui Pantani ha lottato, sperato, voluto, cercato. Ha schiantato Ullrich e ora lo guarda dall'alto; Julich è terzo, Rinero quarto, molti hanno lasciato prima di Parigi, molti sono fuggiti, alcuni sono finiti in gendarmeria, qualcuno in galera. La storia del Tour non si è fermata perchè un'uomo di 57 chili si è messo a pedalare forte. Per abbreviare l'agonia. La sua croce, fino in fondo. L'ha piantata in cima al Galibier, si è messo su, ha urlato. Doveva essere un sacrificio. Figlio di un dio superiore, che scala, indica, giudica e condanna. La sua vita felice finisce il 2 Agosto del 1998 a Parigi, alla fine degli Elisi. Non vincerà altre corse a tappe. Non vincerà classiche. Non vincerà campionati italiani, medaglie olimpiche, Mondiali. Solo, quattro altre tappe al Giro e due al Tour. Più nulla. Morirà in un residence a Rimini, dimenticato e finito. Morirà. Qui sorride.
Non lo sa."

Poesia. Bellissimo. Ve lo consiglio.

Antonello
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: rosetta

kar38

Recordman
23 Ottobre 2010
33.234
538
Bici
si grazie
sto leggendo questo

978885665730HIG_c74dc53ddba0b0aa8072c38eb03292ec.JPG
 

john.player

Passista
31 Agosto 2013
3.911
244
Bici
Dirt & Clean
Recuperato e letto recentemente i libri classici di Hinault e LeMond. Più il manuale di Ambrosini. Fantastico per capire come si è evoluta la cultura della bicicletta negli anni.
 

kar38

Recordman
23 Ottobre 2010
33.234
538
Bici
si grazie
finito di leggere, secondo me veritiere o meno tutte quelle cose, merita di essere letto...non è solo una questione di doping ma fa capire come e dove dovrebbe migliorare il ciclismo
 

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
24.794
5
9.085
Bugliano
Bici
qualunquemente
io ho finito poco di leggere questo:

sono diverse storie sugli ultimi classificati al Tour, con parecchi aneddoti e interviste ai protagonisti di secondo piano, spesso sconosciuti da noi.

bello in particolare il racconto della scalata notturna al Puy de Dome, per celebrare la vittoria del carneade Pierre Matignon, che nel 1969 riuscì a beffare in cima al vulcano francese nientemeno che il Cannibale...
 

Allegati

  • lanterne rouge.jpg
    lanterne rouge.jpg
    36,4 KB · Visite: 43
Ultima modifica:

jacknipper

Maglia Amarillo
9 Febbraio 2013
8.014
2.974
Bici
Colnago per la strada & Kona per il fango
letto Barlaam La vertigine della salita e Tutte le salite del mondo
francamente pensavo meglio
nonostante abiti pure vicino a me e parli di luoghi\salite\gare che ho fatto anche io, non mi ha suscitato alcuna emozione
scrittura molto giornalistica, d'altronde è un giornalista, ma del tipo reportage: suscita più emozioni un video di Cassani su una salita a caso
 

bianco70

Passista
22 Agosto 2007
3.900
1.715
Bologna
Bici
Wilier 110 Air
Letto il libro di Di Luca.
Allucinante. Una giustificazione al doping perchè così fanno tutti, nessuna accusa e nessun rimpianto se non il fatto che l'hanno beccato.
In più un sacco di inesattezze e luoghi comuni.
Assolutamente da non leggere.
 

kar38

Recordman
23 Ottobre 2010
33.234
538
Bici
si grazie
letto "il mestiere del ciclista" di pinotti, scritto bene in maniera molto fruibile e si evince che pinotti è una persona colta, ma personalmente non mi ha suscitato molto il racconto della sua carriera,forse xkè non avendo conseguite molte vittorie si fa fatica a collegare i suoi racconti a qualche corsa vista in tv


letto anche " 2 biciclette intorn al mondo" storia di 2 torinesi che negli anni 50 hanno compiuto il giro del mondo in bicicletta

prossimamente vorrei leggere : in salita controvento di ivan basso, quello di di luca,pedala di dezan e uno squalo in rosa storia del giro 2016 di nibali.