L'ansia, ma non da prestazione...brutta bestia: aiuto!

giux85

Novellino
28 Marzo 2018
75
24
37
Roma
Visita sito
Bici
Cannondale F29 carbon, Trek emonda srl
Forza! A livello sportivo è meglio lasciar perdere piuttosto che trascinarsi in uno stato di forma in calo e psicologicamente opprimente.. Non valutare solo le uscite in bici come "allenamento", perché anche la vita di tutti i giorni lo è. Solo diversa. Se hai più impegni e meno tempo per la bici non abbatterti, avrai un calo di prestazioni? Certo. e allora? La forma è un'onda, non puoi sempre stare a mille, anche perché altrimenti non esisterebbe la programmazione. Quando sarà il momento te ne accorgerai: sarai energico, avrai voglia e stimolato a fare. Ma finché non ti andrà è inutile "voler volere".. perché non si può. Vivi sereno e vedi che come ogni onda dopo il picco in basso si risale!
 

PKMic

Apprendista Velocista
28 Settembre 2018
1.641
2.349
B
Visita sito
Bici
T
Flavio, il primo nemico è il peso, vedrai che se metti a posto quello ti riprendi bene...
Oltre alla fatica aumentata per portarlo in salita, sono tutti tessuti che il sistema cardio circolatorio deve irrorare di sangue, ossigeno e nutrimento...
Per cui ti comporta anche un sovra affaticamento fisiologico...
Fai un bel percorso quest'inverno, dove non ci sono necessità di fare i tempi, ti sistemi con una dieta fatta da un professionista sportivo, pedali e ti rimetti in forma per la primavera...


Inviato dal mio STF-L09 utilizzando Tapatalk
 
  • Mi piace
Reactions: evolux

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
11.056
923
Resana (TV)
Visita sito
Bici
Bianchi Specialissima CV
grazie mille a tutti, effettivamente dopo una nottata insonne ho un po' riordinato le idee.

giustamente come dice @PKMic gli 8/9 kg in più si fanno sentire non solo in bici, ma anche nella vita di tutti i giorni e probabilmente sono proprio questi kg in più ad avermi "buttato giù" nella forma e nel benessere psico/fisico di tutti i giorni, lo pensa anche il medico che mi segue.
Per cui mi ha consigliato di iniziare una "rivoluzione" sul cibo per andare ad intaccare la massa grassa, contemporaneamente ci sarà un percorso di riattivazione da fare in bici con uscite blande a FC controllata per riduzione lipidi; i primi 60 gg sono così, dediti alla riduzione della Massa Grassa e gestione del cibo.

Detto questo dovrò rivedere, come già detto da molti, il discorso "tempi ed allenamento" e prendere le uscite per puro divertimento come facevo qualche anno fa...forse ho sempre cercato qualcosa che non c'è nel mio modo di andare in bici...

Ora non resta che rimettersi in forma e riordinare le idee in maniera corretta e ferma, iniziando praticamente una nuova vita.
Facile a dirsi...ma ce la farò!
 

bagga

Velocista
27 Luglio 2019
5.861
4.801
37
modena
Visita sito
Bici
giant tcr sl
bravo,ho sempre letto e mai risposto e anche una persona che conosco ne ha sofferto ma con calma, aiuto dalle persone giuste (ha cambiate 2-3 medici) e qualche farmaco in qualche mese ha messo sotto controllo la situazione e dopo poco quasi completamente risolta, sono contento di leggerti così, sicuramente non sarà facile ma già parlarne con consapevolezza e voglia di farlo è un grosso passo avanti...in bocca al lupo...
 

Shinkansen

Xeneize
20 Giugno 2006
14.086
3.891
Genova
Visita sito
Bici
Colnago 50 Anniversary
I commenti del medico sono stati di fare attività moderata crescente e MAI arrivare a sfidare la sorte con sforzi prolungati, intensi e sfinenti, oltre che dannosi sono inutili...
Il cardiologo che ti ha visitato era uno specialista dello sport o un cardiologo riabilitativo?
Se non lo era permettimi di suggerirti un passo successivo.
Se non hai fatto ancora la prova da sforzo fai la prova da sforzo cardio-polmonare, quella con la mascherina, che è molto più precisa perché misura anche al quantità di ossigeno consumata durante l'esercizio. Se ti propongono quella classica, rifiuta, non ti serve.
Vai da un cardiologo specialista in ambito sportivo e ti fai dare le zone della frequenza cardiaca sulle quali devi lavorare.
Questo è un ottimo punto di partenza su cui lavorare.

P.S. Quasi nessuno fa la prova da sforzo cardio-polmonare, pochi centri hanno l'attrezzatura. La differenza di costo fra quella classica e questa è di circa 10 euro, ma è molto più precisa e in futuro, se potete, fate questa. E un ecocardio ogni due anni, se proprio non volete farlo ogni anno.
 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
11.056
923
Resana (TV)
Visita sito
Bici
Bianchi Specialissima CV
Il cardiologo che ti ha visitato era uno specialista dello sport o un cardiologo riabilitativo?
Se non lo era permettimi di suggerirti un passo successivo.
Se non hai fatto ancora la prova da sforzo fai la prova da sforzo cardio-polmonare, quella con la mascherina, che è molto più precisa perché misura anche al quantità di ossigeno consumata durante l'esercizio. Se ti propongono quella classica, rifiuta, non ti serve.
Vai da un cardiologo specialista in ambito sportivo e ti fai dare le zone della frequenza cardiaca sulle quali devi lavorare.
Questo è un ottimo punto di partenza su cui lavorare.

P.S. Quasi nessuno fa la prova da sforzo cardio-polmonare, pochi centri hanno l'attrezzatura. La differenza di costo fra quella classica e questa è di circa 10 euro, ma è molto più precisa e in futuro, se potete, fate questa. E un ecocardio ogni due anni, se proprio non volete farlo ogni anno.

Si, ho previsione di fare tutto lo screening a Treviso dove hanno uno studio specifico in ospedale.
prova da sforzo CP (quella che dici tu) è in previsione a ottobre.
Mi serviranno anche le soglie sulle quali lavorare ovviamente, meglio si affronta il percorso più facile sarà uscirne.
 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
11.056
923
Resana (TV)
Visita sito
Bici
Bianchi Specialissima CV
Si, ho previsione di fare tutto lo screening a Treviso dove hanno uno studio specifico in ospedale.
prova da sforzo CP (quella che dici tu) è in previsione a ottobre.
Mi serviranno anche le soglie sulle quali lavorare ovviamente, meglio si affronta il percorso più facile sarà uscirne.

Allora, parlando con un professionista del settore mi diceva che sono tutte sintomatologie legate ad un problema "gastrico" dovute probabilmente alle pessime abitudini alimentari; in effetti questo problema sapevo che prima o poi mi avrebbe generato ulteriori problematiche.
Per cui il primo passaggio sarà lavorare sulla alimentazione ;-)
da una analisi del peso su bilancia impedenziometrica: BMI esattamente di 25 per cui giusto a pelo sul "normopeso" ma l'obiettivo è di arrivare a perdere MG ed aumentare le fibre di MM riducendo lievemente la ritenzione idrica (bevo poco effettivamente).
Il mix di poco allenamento/cibo/allergie ha innescato molto probabilmente una sintomatologia a catena (GRAPPOLO) e dunque non si tratta di un problema cardiaco e/o simili, bensì di una "espansione" della parete gastrica sotto sforzo andando così a sfiorare le pareti del muscolo cardiaco che di tutta risposta accelera all'impazzata e poi risulta difficile anche il ritorno a valori normali una volta che lo stomaco si è lievemente gonfiato anche a causa del respiro più veloce e magari col naso chiuso.

Diciamo che ne stiamo venendo a capo.

ora riprenderò domani a pedalare con un piano di 60 km da fare sotto la soglia aerobica (...temporaneamente userò le classiche formule empiriche) e con una salitella di 2 km lieve da affrontare senza troppi eccessi ma sfiorando la soglia anaerobica.
vedremo come gireranno le gambe, non voglio preparatori etc come avrei voluto fare anni fa, ora mi serve solamente divertirmi in bici ben sapendo che dovrò lavorare tantissimo con la testa, specie lato cibo.
Non a caso mi chiamavano (e mi chiamano tutt'ora) CASSONETTO... ^_^
 

Cillo

Velocista
10 Gennaio 2008
5.838
1.763
58
Torino
Visita sito
Bici
Wilier 110 Pro -
Allora, parlando con un professionista del settore mi diceva che sono tutte sintomatologie legate ad un problema "gastrico" dovute probabilmente alle pessime abitudini alimentari; in effetti questo problema sapevo che prima o poi mi avrebbe generato ulteriori problematiche.
Per cui il primo passaggio sarà lavorare sulla alimentazione ;-)
da una analisi del peso su bilancia impedenziometrica: BMI esattamente di 25 per cui giusto a pelo sul "normopeso" ma l'obiettivo è di arrivare a perdere MG ed aumentare le fibre di MM riducendo lievemente la ritenzione idrica (bevo poco effettivamente).
Il mix di poco allenamento/cibo/allergie ha innescato molto probabilmente una sintomatologia a catena (GRAPPOLO) e dunque non si tratta di un problema cardiaco e/o simili, bensì di una "espansione" della parete gastrica sotto sforzo andando così a sfiorare le pareti del muscolo cardiaco che di tutta risposta accelera all'impazzata e poi risulta difficile anche il ritorno a valori normali una volta che lo stomaco si è lievemente gonfiato anche a causa del respiro più veloce e magari col naso chiuso.

Diciamo che ne stiamo venendo a capo.

ora riprenderò domani a pedalare con un piano di 60 km da fare sotto la soglia aerobica (...temporaneamente userò le classiche formule empiriche) e con una salitella di 2 km lieve da affrontare senza troppi eccessi ma sfiorando la soglia anaerobica.
vedremo come gireranno le gambe, non voglio preparatori etc come avrei voluto fare anni fa, ora mi serve solamente divertirmi in bici ben sapendo che dovrò lavorare tantissimo con la testa, specie lato cibo.
Non a caso mi chiamavano (e mi chiamano tutt'ora) CASSONETTO... ^_^

Più o meno e con modalità diverse sono i miei stessi problemi, che variano di volta in volta e più o meno intensi...

Se hai voglia cerca "Sindrome di Romheld"....
 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
11.056
923
Resana (TV)
Visita sito
Bici
Bianchi Specialissima CV
Più o meno e con modalità diverse sono i miei stessi problemi, che variano di volta in volta e più o meno intensi...

Se hai voglia cerca "Sindrome di Romheld"....

si me ne hanno parlato infatti, mi rivedo al 100% in tale sintomatologia.
Proprio per questo bisogna tagliare alla radice il problema e dunque migliorare nettamente l'apporto del cibo selezionandolo anche in base alla mia allergia ed in base al tipo di attività; sarà molto difficile l'assestamento, non è assolutamente facile modificare anni ed anni di abitudini e specie nei momenti di debolezza bisognerà dare fondo al proprio "self control".

Però sono anche stufo di stare male quasi ogni giorno e di non poter più avere una vita normale...

Per cui bando alle ciance...si è già iniziato!!
 
  • Mi piace
Reactions: bagga and pierg75

Cillo

Velocista
10 Gennaio 2008
5.838
1.763
58
Torino
Visita sito
Bici
Wilier 110 Pro -
si me ne hanno parlato infatti, mi rivedo al 100% in tale sintomatologia.
Proprio per questo bisogna tagliare alla radice il problema e dunque migliorare nettamente l'apporto del cibo selezionandolo anche in base alla mia allergia ed in base al tipo di attività; sarà molto difficile l'assestamento, non è assolutamente facile modificare anni ed anni di abitudini e specie nei momenti di debolezza bisognerà dare fondo al proprio "self control".

Però sono anche stufo di stare male quasi ogni giorno e di non poter più avere una vita normale...

Per cui bando alle ciance...si è già iniziato!!

Ottimo, avanti così...
 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
11.056
923
Resana (TV)
Visita sito
Bici
Bianchi Specialissima CV
riscrivo dopo molti mesi, nei quali ahimè la situazione è precipitata verticalmente.
Non solo dal punto di vista "salute" bensì anche problemi a livello famiglia e genitori, diciamo che ne avremo per ANNI...mi fermo qua.

Dal punto di vista salute continuano i "tufi" sullo stomaco e assenze (teoriche) di battito in talune circostanze, il cardiologo sostiene sia tutto in norma (fatte tutte le visite) ma ancora oggi se faccio uno sforzo lieve sempre presente dolore a livello toracico e fiato corto.
Non ne esco.

Ultimo episodio capitato in auto e registrato bene dal garmin con mancanza di lucidità, mi sono dovuto fermare perché non capivo più nulla, stomaco vuoto, e sensazione di morte improvvisa, garmin che vibra e segna 160 bpm da quasi 59 bpm che avevo...da rosso paonazzo in viso a bianco cadaverico in pochi secondi.
tutto durato qualche minuto,poi è rimasto il battito accelerato per una mezz'oretta e tutto si è risolto con stanchezza al pomeriggio.
Questo 10 gg fa circa.

Dicono sia stato un attacco di panico, tuttavia non vi era alcun motivo in quel momento, ma tant'è... che riflettendoci (visto il periodo di ESTREMA MERDA), potrebbe essere stato proprio dal subconscio anche se non ci stavo pensando in quel momento.

E così...volevo scrivere da tempo, spero solamente di riuscire a riprendere possesso della mia vita, altrimenti sarà un baratro perenne.
scusate lo sfogo
 

evolux

Apprendista Scalatore
7 Agosto 2013
2.080
155
Visita sito
Bici
BIANCHI OLTRE XR1 - Specialized Tarmac SL5 S-Works Team Edition
riscrivo dopo molti mesi, nei quali ahimè la situazione è precipitata verticalmente.
Non solo dal punto di vista "salute" bensì anche problemi a livello famiglia e genitori, diciamo che ne avremo per ANNI...mi fermo qua.

Dal punto di vista salute continuano i "tufi" sullo stomaco e assenze (teoriche) di battito in talune circostanze, il cardiologo sostiene sia tutto in norma (fatte tutte le visite) ma ancora oggi se faccio uno sforzo lieve sempre presente dolore a livello toracico e fiato corto.
Non ne esco.

Ultimo episodio capitato in auto e registrato bene dal garmin con mancanza di lucidità, mi sono dovuto fermare perché non capivo più nulla, stomaco vuoto, e sensazione di morte improvvisa, garmin che vibra e segna 160 bpm da quasi 59 bpm che avevo...da rosso paonazzo in viso a bianco cadaverico in pochi secondi.
tutto durato qualche minuto,poi è rimasto il battito accelerato per una mezz'oretta e tutto si è risolto con stanchezza al pomeriggio.
Questo 10 gg fa circa.

Dicono sia stato un attacco di panico, tuttavia non vi era alcun motivo in quel momento, ma tant'è... che riflettendoci (visto il periodo di ESTREMA MERDA), potrebbe essere stato proprio dal subconscio anche se non ci stavo pensando in quel momento.

E così...volevo scrivere da tempo, spero solamente di riuscire a riprendere possesso della mia vita, altrimenti sarà un baratro perenne.
scusate lo sfogo

Tranquillo, ci sono passato anche io come tantissimi altri, stesse sensazioni, a volte mi sentivo un morto che camminava!
SI, E' UN ATTACCO DI PANICO, fattene una ragione.
Importante è capire che certe cose, non è vero che si curano senza farmaci ma lavorando solo su se stessi, no. I farmaci aiutano tantissimo, nel mentre si lavora su se stessi.
Arriverai al punto dal conviverci ogni tanto con gli attacchi di panico ed anche alle loro ansie anticipatorie.
Se diventa una situazione pesante valuta una terapia + farmacologica e - psicoterapeuti/psicologi.
Importante è sapere che le terapie per queste problematiche vanno intraprese per periodi medio lunghi, in sostanza qualche anno, dai 2 ai 5 anni senza mai fermarsi, scalando gradualmente quando (e lo saprai solo tu) starai veramente bene.
Il farmaco per eccellenza è Escitalopram (Entact) 10 gocce al dì, oppure Eutimil, sempre 10 gocce.
Gli ansiolitici tipo Xanas o Lexotan lavorano solo momentaneamente, non curano la patologia di fondo.
Cordiali Saluti.
 
  • Mi piace
Reactions: golias

golias

Factotum :-)
28 Marzo 2018
22.580
14.889
.
Visita sito
Bici
mia
riscrivo dopo molti mesi, nei quali ahimè la situazione è precipitata verticalmente.
Non solo dal punto di vista "salute" bensì anche problemi a livello famiglia e genitori, diciamo che ne avremo per ANNI...mi fermo qua.

Dal punto di vista salute continuano i "tufi" sullo stomaco e assenze (teoriche) di battito in talune circostanze, il cardiologo sostiene sia tutto in norma (fatte tutte le visite) ma ancora oggi se faccio uno sforzo lieve sempre presente dolore a livello toracico e fiato corto.
Non ne esco.

Ultimo episodio capitato in auto e registrato bene dal garmin con mancanza di lucidità, mi sono dovuto fermare perché non capivo più nulla, stomaco vuoto, e sensazione di morte improvvisa, garmin che vibra e segna 160 bpm da quasi 59 bpm che avevo...da rosso paonazzo in viso a bianco cadaverico in pochi secondi.
tutto durato qualche minuto,poi è rimasto il battito accelerato per una mezz'oretta e tutto si è risolto con stanchezza al pomeriggio.
Questo 10 gg fa circa.

Dicono sia stato un attacco di panico, tuttavia non vi era alcun motivo in quel momento, ma tant'è... che riflettendoci (visto il periodo di ESTREMA MERDA), potrebbe essere stato proprio dal subconscio anche se non ci stavo pensando in quel momento.

E così...volevo scrivere da tempo, spero solamente di riuscire a riprendere possesso della mia vita, altrimenti sarà un baratro perenne.
scusate lo sfogo
Forza Flavio.. ce la farai ;-)
 

Cillo

Velocista
10 Gennaio 2008
5.838
1.763
58
Torino
Visita sito
Bici
Wilier 110 Pro -
Flavio, mi dispiace.... Purtroppo troppo spesso ci sono condizionamenti che non dipendono da noi, ma ci capitano e bisogna accettarli è conviverci.... Spero tu possa risolvere, almeno in parte....
 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
11.056
923
Resana (TV)
Visita sito
Bici
Bianchi Specialissima CV
a volte guardo e penso sia solo una questione di "Poca volontà", ma mi rendo anche conto che in mezzo a tutto ciò c'è anche tanta "sfortuna", sia dal punto di vista lavorativo che personale...non vi tedio oltre, spero solamente che tutto possa sistemarsi.
Poi probabilmente anche con meno pensieri la mente si riapre.
 

merlingate

Mozzo
2 Marzo 2005
15.330
749
Riviera del Conero
Visita sito
Bici
Fondriest Megalu
a volte guardo e penso sia solo una questione di "Poca volontà", ma mi rendo anche conto che in mezzo a tutto ciò c'è anche tanta "sfortuna", sia dal punto di vista lavorativo che personale...non vi tedio oltre, spero solamente che tutto possa sistemarsi.
Poi probabilmente anche con meno pensieri la mente si riapre.

Flavio,
in queste situazioni, vedi tutto nero, comprensibile.....so che non è per nulla facile e vorresti svegliarti domattina pensando che sia stato solo un brutto sogno.....cerca, per quanto ti sia possibile, di stare tranquillo, concentrati sulla respirazione e non aver paura di affidarti a qualcuno se tu da solo non ci riesci.....ricorda sempre che dopo la tempesta, c’è sempre il sereno......daje Flavio che la specialissima ti aspetta !!!
 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
11.056
923
Resana (TV)
Visita sito
Bici
Bianchi Specialissima CV
Si vorrei proprio svegliarmi una mattina e pensare sia stato solo un brutto sogno....ma così non è ed i pensieri sono sempre più difficili da tener a bada. Ci sono di mezzo cose e situazioni che mai avrei pensato di dover affrontare e se da un lato sono risolvibili dall'altro sono logoranti.
Prime 4 ore libere riprenderò in mano la bici e ci salirò
 
  • Mi piace
Reactions: Placebo and Docste

golias

Factotum :-)
28 Marzo 2018
22.580
14.889
.
Visita sito
Bici
mia
Si vorrei proprio svegliarmi una mattina e pensare sia stato solo un brutto sogno....ma così non è ed i pensieri sono sempre più difficili da tener a bada. Ci sono di mezzo cose e situazioni che mai avrei pensato di dover affrontare e se da un lato sono risolvibili dall'altro sono logoranti.
Prime 4 ore libere riprenderò in mano la bici e ci salirò
Non perdere la speranza che tutto possa risolversi, se ti viene a mancare quella.. verrà a mancarti la parte più importante: la motivazione ;-)
In bocca al lupo caro Flavio.. ripeto: ce la farai o-o
 
  • Mi piace
Reactions: flavio-resana

Ultimi itinerari e allenamenti