The Barco Bros Show !!

carmysco

Apprendista Cronoman
15 Novembre 2010
2.883
1.702
Visita sito
Bici
Gios
Grazie

Certamente

Finora tutti i telai in acciaio che ho avuto in vita mia, ad un certo punto hanno iniziato ad ossidarsi in qualche punto, questo perché l'uso è massivo, con qualunque condizione meteo. E' nella natura dell'acciaio (non inox) quella di ossidarsi, benché protetto in qualche modo.

Nulla di particolarmente grave, molto spesso, salvo costringermi ad eseguire trattamenti di ritocco/restauro, o anche più invasivi tipo sabbiature/riverniciature ecc....

A quel punto l'unico prodotto che può ovviare a questo problema è l'inox (sempre tenendo conto che l'inox delle biciclette non è l'inox delle posate o delle pentole).

Il fatto di verniciarlo (lasciando la scritta e il marchio XCR a vista inox satinati) è dovuto al fatto che a me piacciono le bici colorate, non mi piacciono le bici tristi e men che meno quelle inox a vista che mi ricordano aziende tipo Lagostina, Aeternum ecc... ma sono ovviamente gusti personali, ci mancherebbe.

o-o
Molto interessante. E invece a livello di resa su strada. l'inox risulta più rigido, scomodo o reattivo di un telaio in acciaio Spirit o similari?
 

Cyboraf

Scalatore
11 Giugno 2012
5.954
1.375
57
Torino
Visita sito
Bici
Wilier SLR 0 su Ultegra Elettrico - Vetta Acciao su Campy
Grazie

....

Finora tutti i telai in acciaio che ho avuto in vita mia, ad un certo punto hanno iniziato ad ossidarsi in qualche punto, questo perché l'uso è massivo, con qualunque condizione meteo. E' nella natura dell'acciaio (non inox) quella di ossidarsi, benché protetto in qualche modo.
....

o-o
Non solo i telai di acciaio si usurano, anche noi..
Tu, peraltro, mi pare di capire usi le tue bici intensamente, senza particolari attenzioni.
Il problema è come proteggere la bici dall' usura precoce ed evitare il più possibile l' insorgere di ruggine e corrosione e come recuperare lo stato originale.
In questo senso l' acciaio è più trattabile del carbonio.
Puoi darci un' idea del numero di km o anni necessari?
per il resto mi associo alla domanda dell' amico @carmysco: hai riscontrato differenze di comportamento relative alla tipologia di acciaio, in questo caso inox e se si, quali?
 
Ultima modifica:

Mardot

Velocista
25 Febbraio 2008
5.336
1.422
Visita sito
Bici
Mia
Nono solo i telai di acciao si usurano, anche noi..
Tu, peraltro, mi pare di capire usi le tue bici intensamente, senza particolari attenzioni.
Il problema è come proteggere la bici dall' usura precoce ed evitare il più possibile l' insorgere di ruggine e corrosione e come recuperare lo stato originale.
In questo senso l' acciaio è più trattabile del carbonio.
Puoi darci un' idea del numero di km o anni necessari?
per il resto mi associo alla domanda dell' amico @carmysco: hai riscontrato differenze di comportamento relative alla tipologia di acciaio, in questo caso inox e se si, quali?

Lo stato originale, per un acciaio ossidato, non si recupera.
Eventualmente si possono fare delle operazioni puntuali di ritocco/applicazione.
Quando una parte si ossida, l'unica cosa che puoi fare è rimuoverla, il che significa asportare materiale, quindi banalmente assottigliare le tubazioni, localmente oppure complessivamente dipende dal fatto che fai un lavoro puntuale o una sabbiatura completa.

Da tenere inoltre molto ben presente che le tubazioni si ossidano, anche e soprattutto, dall'interno. Fosfatazione oppure cataforesi sono soluzioni adeguate, ma tutto ha una vita. La cataforesi dopo 7-8 anni si sfoglia, ad esempio.

Ora, con le tubazioni di vecchia generazione, per capirci le varie SL, SLX, EL, ecc... potevi fare quello che volevi, le sezioni erano piccole, ma gli spessori erano grandi, quindi conteggiando una sabbiatura/riverniciatura ogni 5 anni potevi garantirti almeno 25 anni di sicurezza assoluta.

Le attuali tubazioni hanno invece sezioni grandi e spessori piccoli, purtroppo sotto l'aspetto corrosione siamo quindi messi malissimo.
Due sabbiature serie su un tubo Spirit significa arrivare al limite.
Il mio R8 alla terza sabbiatura (dopo 11 anni di servizio full time 4 seasons) ha presentato i posteriori orizzontali che li potevi schiacciare con le dita, quindi di fatto è da buttare nei rottami.
 

carmysco

Apprendista Cronoman
15 Novembre 2010
2.883
1.702
Visita sito
Bici
Gios
Lo stato originale, per un acciaio ossidato, non si recupera.
Eventualmente si possono fare delle operazioni puntuali di ritocco/applicazione.
Quando una parte si ossida, l'unica cosa che puoi fare è rimuoverla, il che significa asportare materiale, quindi banalmente assottigliare le tubazioni, localmente oppure complessivamente dipende dal fatto che fai un lavoro puntuale o una sabbiatura completa.

Da tenere inoltre molto ben presente che le tubazioni si ossidano, anche e soprattutto, dall'interno. Fosfatazione oppure cataforesi sono soluzioni adeguate, ma tutto ha una vita. La cataforesi dopo 7-8 anni si sfoglia, ad esempio.

Ora, con le tubazioni di vecchia generazione, per capirci le varie SL, SLX, EL, ecc... potevi fare quello che volevi, le sezioni erano piccole, ma gli spessori erano grandi, quindi conteggiando una sabbiatura/riverniciatura ogni 5 anni potevi garantirti almeno 25 anni di sicurezza assoluta.

Le attuali tubazioni hanno invece sezioni grandi e spessori piccoli, purtroppo sotto l'aspetto corrosione siamo quindi messi malissimo.
Due sabbiature serie su un tubo Spirit significa arrivare al limite.
Il mio R8 alla terza sabbiatura (dopo 11 anni di servizio full time 4 seasons) ha presentato i posteriori orizzontali che li potevi schiacciare con le dita, quindi di fatto è da buttare nei rottami.
Ne deriva che un acciaio non è di fatto eterno come si dice, a meno che non parliamo di tubazioni di vecchia concezione o di tubazioni Xcr. In un ottica di telaio "eterno" è bene puntare quindi su Xcr e titanio.
 

Mardot

Velocista
25 Febbraio 2008
5.336
1.422
Visita sito
Bici
Mia
Ne deriva che un acciaio non è di fatto eterno come si dice, a meno che non parliamo di tubazioni di vecchia concezione o di tubazioni Xcr. In un ottica di telaio "eterno" è bene puntare quindi su Xcr e titanio.
Mah, il concetto di eterno secondo me è sempre borderline, personalmente non c'ho mai creduto.

Anzi, per esperienza diretta, proprio quando in ingegneria si crede di aver trovato qualcosa di eterno, ecco che dopo un po' escono le magagne...

Comunque, sull'inox lo vedremo, non l'ho mai provato.

Sul titanio, che ho provato e maneggiato, sarei pronto a scommettere un bel gruzzoletto che a parità di utilizzo che ho fatto con diversi telai in acciaio, un telaio in titanio l'avrei aperto in due come una mela. Ho ben due amici che hanno già portato i loro telai in titanio a saldare, perché crepati.
 

Ultimi itinerari e allenamenti