Aerodinamica. Risponde l'esperto.

cossar931

Pignone
5 Dicembre 2010
118
2
FVG
Bici
Scultura + TopFuel
Ma qualcuno ha già provato a chiudere completamente il triangolo più grosso componente il telaio? Si potrebbero usare 2 superfici in carbonio...poi magari si potrebbe carenare la ruota posteriore, il triangolo posteriore.
Qualche produttore avrà fatto certamente qualche prova


C'è il divieto da parte di UCI, con i vincoli sulle misure del telaio.
 

CONTERALLY

Pignone
5 Febbraio 2012
201
4
Castenedolo BS
blog.libero.it
Bici
Bianchi - citybike
Sono tra i sostenitori della diffusione dei benefici dell'aerodinamica da competizione e mi compiaccio che in questo articolo se ne approfondiscano gli sviluppi. Ritengo, che la fascia più popolare del pianeta bicicletta, possa soffrire di un approccio visuale un pò infantile, che ha trascurato, l'interdisciplinarietà del guadagno aerodinamico. Va anche segnalato il miglioramento estetico, che avvicina la bicicletta agli altri veicoli favorendone integrazione e diffusione. Il look è una componente un pò frivola e ingannevole, in un mondo fatto anche di sacrifici stoici, ma è determinante sul mercato contemporaneo. Mi pare che, anche il casco, faccia fatica a migliorare la propria resa, in nome di una evidenza spropositata della sue proprietà di traspirazione e di una aerodinamica estetica più che funzionale. La maggior parte dei caschi da crono mi pare diano il necessario confort, senza ignorare la galleria del vento, ma la loro diffusione é ancora scarsa.
 

xtrncpb

via col vento
8 Gennaio 2011
3.553
113
55
Milano
Bici
la mia e basta
CONTERALLY ha scritto:
La maggior parte dei caschi da crono mi pare diano il necessario confort, senza ignorare la galleria del vento, ma la loro diffusione é ancora scarsa.
Un casco da crono lo indossi al massimo per un'ora o poco più.
Prova a farti una Oetztaler, una Nove Colli, una Maratona dles Dolomites o altre lunghissime marathon o randonnée, magari sotto al sole, con il casco da crono.
Poi mi sai dire.
 

frejus82

Maglia Gialla
24 Novembre 2008
10.898
941
Bici
scott addict\orbea orca
A mio avviso i telai in carbonio erano arrivati al limite dello sviluppo e del peso, l'unico modo di costringere i ciclisti a cambiare i telai era inventare qualcosa, ovvero i telai aero...adesso appena tutti avremo il telaio aero ci diranno di cambiarlo per avere gli attacchi per i freni a disco e così via.....marketing...soprattutto marketing.,..
 
  • Mi piace
Reactions: Gianni59 and LU

CONTERALLY

Pignone
5 Febbraio 2012
201
4
Castenedolo BS
blog.libero.it
Bici
Bianchi - citybike
Un casco da crono lo indossi al massimo per un'ora o poco più.
Prova a farti una Oetztaler, una Nove Colli, una Maratona dles Dolomites o altre lunghissime marathon o randonnée, magari sotto al sole, con il casco da crono.
Poi mi sai dire.
Sono un ciclista molto modesto ed è vero che bisogna chiedere a chi ne fa uso, quali siano i limiti dei caschi da cronometro, ma credo bisogna prendere atto dei progressi fatti in questo settore. I primi modelli completamente chiusi avevano un'areazione senz'altro insufficente per le gare normali, ma possiamo constatare che attualmente i caschi da crono hanno dei canali di areazione molto buoni. Porto l'esempio di due prodotti contemporanei per far notare le prese d'aria anteriori e gli estrattori posteriori, che danno l'idea della loro efficenza sul campo. Di più non ne so.
cascospecializedcrono.jpg

Vorticebarneau.jpg
 

xtrncpb

via col vento
8 Gennaio 2011
3.553
113
55
Milano
Bici
la mia e basta
CONTERALLY ha scritto:
Sono un ciclista molto modesto ed è vero che bisogna chiedere a chi ne fa uso, quali siano i limiti dei caschi da cronometro, ma credo bisogna prendere atto dei progressi fatti in questo settore. I primi modelli completamente chiusi avevano un'areazione senz'altro insufficente per le gare normali, ma possiamo constatare che attualmente i caschi da crono hanno dei canali di areazione molto buoni. Porto l'esempio di due prodotti contemporanei per far notare le prese d'aria anteriori e gli estrattori posteriori, che danno l'idea della loro efficenza sul campo. Di più non ne so.
Le prese d'aria anteriori e gli estrattori posteriori sono perfetti per creare l'effetto "Venturi", ma funzionano bene solo sopra certe velocità (circa 14 km/h), con l'aumentare delle quali si ha una efficienza sempre più elevata.
Purtroppo non tutte le salite si riescono a percorrere con una media di 14 km/h.
Ed è proprio in quei frangenti che il casco da crono perde ogni logica di utilizzo.
 

scalatore delle langhe

via col vento
21 Gennaio 2010
5.731
483
36
Cortiglione (AT)
Bici
Canyon Aeroad

Ma che bello questo casco! Potrei quasi metterlo!

Le prese d'aria anteriori e gli estrattori posteriori sono perfetti per creare l'effetto "Venturi", ma funzionano bene solo sopra certe velocità (circa 14 km/h), con l'aumentare delle quali si ha una efficienza sempre più elevata.
Purtroppo non tutte le salite si riescono a percorrere con una media di 14 km/h.
Ed è proprio in quei frangenti che il casco da crono perde ogni logica di utilizzo.

Tanto più che per me questo problema non si porrebbe :cool::cool::sborone::asd::asd:
 

yuk

Scalatore
1 Marzo 2007
6.639
414
Bici
triciclo
Le prese d'aria anteriori e gli estrattori posteriori sono perfetti per creare l'effetto "Venturi", ma funzionano bene solo sopra certe velocità (circa 14 km/h), con l'aumentare delle quali si ha una efficienza sempre più elevata.
Purtroppo non tutte le salite si riescono a percorrere con una media di 14 km/h.
Ed è proprio in quei frangenti che il casco da crono perde ogni logica di utilizzo.

Aggiungiamo anche che funzionano al meglio se non a ruota altrimenti l'efficenza diminuisce ancora...