Marco Pantani: "fu omicidio"?

CLICK17

Passista
21 Settembre 2008
4.311
643
Visita sito
"lo ha vinto in modo pulito" e "magari era dopato come gli altri" stanno insieme come gelato al cioccolato e popcorn. dai per favore ancora con sti discorsi 20anni dopo. cosa vuol dire che non è stato riscontrato niente? manco armstrong l hanno mai pizzicato in 7anni di tour. bjarne riis che aveva il sangue con la consistenza dello yogurt allora?pulito pure lui e via.
ne ho lette a bizzeffe di confessioni di ciclisti ritirati che correvano in quel periodo ed è impossibile credere che chi stravinceva fosse pulito. che poi pantani fosse il piu forte in salita va bene, che armstrong fosse un animale d accordo, che ullrich era comunque un treno pure, ma tutti la pappa buona se la mangiavano.

Al tour 1998 avranno fatto mille controlli , e Marco Pantani neanche trovato con il 50+1.
Quindi non si può dire che non abbia preso niente , ma che non è stato trovato con valori fuori norma.
Posso anche dire che l'unica volta è stato trovato con il valore oltre il 50+1 e non per un controllo antidoping.
 

Rubz

Passista
26 Luglio 2012
4.514
283
Visita sito
Bici
forse
IO però non parlerei delle positività al tour 1998 , lo ha vinto in modo pulito , magari era dopato come gli altri , ma non è stato riscontrato niente.
Per quanto riguarda la Milano-Torino , avranno anche trovato valori sballati , ma non c'erano ancora i test del 50+1 e neanche quelli per trovare l'epo nel sangue , quindi pure , mia opinione personale era abbastanza dubbia l'unica "positivita" , che non era positività , ma uno "stop per la salute" era a Madonna di Campiglio".
No.
Non è stato riscontrato nulla nel 1998 perchè all'epoca non era stato introdotto il test per l'EPO.
Quando i campioni sono stati rianalizzati e testati nel modo corretto è stato trovato l'EPO, nello specifico nelle analisi del 21,22,27,28 luglio , date che comprendono pure le due vittoria a Plateau de Beille e Les duex Alpes.

Per quanto riguarda il limite all'ematocrito alla Mi-To non è che "non c'erano ancora i test del 50+1",ma l'UCI non aveva ancora introdotto il limite, lo avrebbe fatto nella stagione 1997.
Comunque quello del 1995 è solo uno dei valori anomali, perchè si potrebbero citare i valori di 54,5% durante il giro 1994 e il 57,4% dopo i tour.
Le prove ci sono e sono evidenti, dire che era pulito è negare l'evidenza dei fatti, è come credere a babbo natale.
 
  • Mi piace
Reactions: carmysco

golance

via col vento
18 Febbraio 2013
3.212
2.504
Bergamo
Visita sito
Bici
cannnnnondale
Al tour 1998 avranno fatto mille controlli , e Marco Pantani neanche trovato con il 50+1.
Quindi non si può dire che non abbia preso niente , ma che non è stato trovato con valori fuori norma.
Posso anche dire che l'unica volta è stato trovato con il valore oltre il 50+1 e non per un controllo antidoping.

questo per dire quanto valessero all'EPOca i controlli:

https://www.linkiesta.it/it/blog-po...l-tour-de-france-1998-ad-analisi-fatte/17355/

poi se vogliamo parlare dei complotti perchè non parlare di questo:

https://www.ilfattoquotidiano.it/20...iro-98-fu-eliminato-compagno-forconi/1167002/
 

golias

Factotum :-)
28 Marzo 2018
27.792
20.107
.
Visita sito
Bici
mia

Rubz

Passista
26 Luglio 2012
4.514
283
Visita sito
Bici
forse
Fa specie leggere l'ultima frase di quel'articolo:
Gli appassionati del ciclismo, del ciclismo pulito, attendono pure loro di sapere.

Mi chiedo se esiste qualcuno che crede nel cilcismo a livello professionale pulito :roll:
Io ci credo però non sono stupido quindi per me crederci non significa pensare che tutti siano puliti, quello sarebbe da idioti, ma riconoscere che il doping é si presente ma non é imperante come una volta perché negli ultimi anni si sono fatti progressi enormi.
Crederci significa anche non essere ipocriti e riconoscere che anche quelli che qualcuno santifica o innalza allo status di "grandi campioni" e magari hanno contribuito a rendere popolare il ciclismo al grande pubblico erano dopati
 

Rubz

Passista
26 Luglio 2012
4.514
283
Visita sito
Bici
forse
Se ci rifletti capirai che non poteva essere altrimenti.
É ovvio, ognuno crede o vuole credere che il suo idolo sia pulito altrimenti non avrebbe senso tifare per lui.
Il problema é che questo atteggiamento (soprattutto in Italia) ha fatto sì che si santificassero certi ciclisti e gli si elevasse al di sopra di ogni accusa o prova di doping.
Tanto che ad esempio pantani viene ancora visto da alcuni come una sorta di eroe e paladino del ciclismo pulito, o cipollini venga visto come un fortissimo e integrissimo ciclista meritevoledi essere una delle voci autorevoli del ciclismo italiano...
Ma questo accade quasi solo in Italia
 

maurocip

Scalatore
16 Luglio 2014
6.537
2.361
Terni, Umbria
Visita sito
Bici
Cervélo R3 Disk Di2 || Cannondale SuperX || Focus Raven Lite||
Interessante questo rilancio dell'ipotesi che la fine del Pirata sia molto diversa da quello fino ad oggi ritenuto plausibile...
Vedremo, certo è che il povero Pantani non ha pace nemmeno da morto...
 
  • Mi piace
Reactions: msmtrt1

loiety

Apprendista Passista
8 Agosto 2007
1.182
834
Piemonte
Visita sito
Avevo fatto un lungo intervento che poi non ho inviato, tratto dal libro di Donati "Lo Sport del Doping", che tratta secondo me ricostruisce in maniera abbastanza verosimile la vicenda. Inutile che io spieghi le cose scritte da altri meglio di me.
Voglio solo porre una questione. Vedo che molti applicano a questo caso uno straordinario bias cognitivo. Valgono solo indagini, inchieste, sentenze che confermano la nostra idea e sono carta straccia tutte le altre.
Io invece le testimonianze e prove che saltano fuori a così tanti anni di distanza le prenderei con delle pinze enormi.
Quindi concordo in pieno con chi dice che forse sarebbe un bene lasciare stare queste vicende, per pietà e rispetto dei protagonisti vivi e morti, visto che oramai parliamo di storia e non di cronaca.
 

golias

Factotum :-)
28 Marzo 2018
27.792
20.107
.
Visita sito
Bici
mia
Quindi concordo in pieno con chi dice che forse sarebbe un bene lasciare stare queste vicende, per pietà e rispetto dei protagonisti vivi e morti, visto che oramai parliamo di storia e non di cronaca.
Questa vicenda sarebbe già morta e sepolta.. se solo chi ne è maggiormente coinvolto (la madre di Marco) lasciasse perdere.
Ma proviamo a pensare, se fossimo nei suoi panni, se davvero saremmo in grado di accettare una simile fine di un figlio.. oltretutto dopo che questo ha conosciuto la gloria attraverso il suo impegno (al netto doping o meno)
 
  • Mi piace
Reactions: loiety

maurocip

Scalatore
16 Luglio 2014
6.537
2.361
Terni, Umbria
Visita sito
Bici
Cervélo R3 Disk Di2 || Cannondale SuperX || Focus Raven Lite||
Questa vicenda sarebbe già morta e sepolta.. se solo chi ne è maggiormente coinvolto (la madre di Marco) lasciasse perdere.
Ma proviamo a pensare, se fossimo nei suoi panni, se davvero saremmo in grado di accettare una simile fine di un figlio.. oltretutto dopo che questo ha conosciuto la gloria attraverso il suo impegno (al netto doping o meno)
io la giro in un altro modo: se la sorella di Cucchi, avesse lasciato perdere ora non sapremmo che schifezza è successa in quella caserma in cui un ragazzo è stato ammazzato di botte.
Ergo, se la madre è convinta che il figlio non si sarebbe mai ammazzato, lasciamole il beneficio del dubbio, la storia recente ha dimostrato che in certi casi depistaggi, false testimonianze e di conseguenza sentenze passate in giudicato possono nascondere altro.
 

golias

Factotum :-)
28 Marzo 2018
27.792
20.107
.
Visita sito
Bici
mia
io la giro in un altro modo: se la sorella di Cucchi, avesse lasciato perdere ora non sapremmo che schifezza è successa in quella caserma in cui un ragazzo è stato ammazzato di botte.
Ergo, se la madre è convinta che il figlio non si sarebbe mai ammazzato, lasciamole il beneficio del dubbio, la storia recente ha dimostrato che in certi casi depistaggi, false testimonianze e di conseguenza sentenze passate in giudicato possono nascondere altro.
Volevo citare anch'io la faccenda Cucchi.
 
  • Mi piace
Reactions: loiety

danieletesta79

Maglia Gialla
1 Settembre 2012
11.065
5.264
Acquapendente
Visita sito
Bici
Scott Addict rc - Pinarello Grevil
Che la vicenda avesse avuto dei lati oscuri era chiaro fin dall'inizio; io spero che indaghino seriamente sia sulla morte sia su Madonna di Campiglio; ovvio nessuno rende la vita, ma almeno la verità per i genitori, i parenti e perché no anche per i tifosi sarebbe giusta e darebbe un millesimo di giustizia ad una storia che alla fine ha portato alla morte un ragazzo di 34 anni. Ognuno la pensa come vuole, a me sembra tanto che le indagini siano state fatte più o meno come quelle di Sena per il dirigente mps....
 

Rubz

Passista
26 Luglio 2012
4.514
283
Visita sito
Bici
forse
Che la vicenda avesse avuto dei lati oscuri era chiaro fin dall'inizio; io spero che indaghino seriamente sia sulla morte sia su Madonna di Campiglio; ovvio nessuno rende la vita, ma almeno la verità per i genitori, i parenti e perché no anche per i tifosi sarebbe giusta e darebbe un millesimo di giustizia ad una storia che alla fine ha portato alla morte un ragazzo di 34 anni. Ognuno la pensa come vuole, a me sembra tanto che le indagini siano state fatte più o meno come quelle di Sena per il dirigente mps....
Secondo me il grande problema che ha reso difficilissimo trattare del "caso pantani" è il fatto che si siano mischiate e intrecciate la vicenda sportiva e quella personale e che queste siano state trattate come una sola, quando in realtà a mio modo di vedere per poterlo fare al meglio vanno trattate in modo separato, un conto sono i fatti "sportivi" un altro quelli "privati".
Sul pantani sportivo ormai c'è poco da dire ed è inutile gridare al complotto e negare le evidenze dei fatti, sappiamo tutti come è andata e negarlo è un comportamento da fanatici.
Mentre dal punto di vista del "pantani privato" c'è, o quantomeno ci dovrebbe essere, l'obbligo morale di trovare la verità definitiva, che metta la parola fine a questa vicenda che va avanti da troppo tempo, e fare giustizia ove ce ne fosse la necessità.
Questo perchè ritengo personalmente che chiunque abbia diritto a vedersi fatta giustizia quando è giusto che sia così, anche se questan persona non mi sta simpatica o la avverso dal punto di vista sportivo.
 

loiety

Apprendista Passista
8 Agosto 2007
1.182
834
Piemonte
Visita sito
Io starei molto attento a fare correlazioni facili col caso Cucchi. Nel caso Cucchi vi sono stati sin da subito degli evidenti conflitti di interessi tra chi doveva fare le indagini e chi era indagato, e se però vero che la sorella ha battuto su un ferro che si sarebbe raffreddato, è anche chiaro che il caso presentava chiarissimi problemi sin dal primo momento.
Il caso Pantani ha molte più sfumature, e a mio avviso se la madre è umanamente comprensibile, posso nutrire qualche dubbio di merito ? Pensare che tutti i giudici che hanno indagato siano una manica di incapaci o corrotti mi pone molti più interrogativi.