Selle Italia SLR BOOST

NiBBleS_AL3

Cronoman
6 Ottobre 2018
746
320
44
San Martino di Venezze (RO)
Visita sito
Bici
Wilier 101air
Però mi sentirei di dire che l'inclinazione non è tutto, credo infatti che incida anche l'arretramento (e in minima parte probabilmente anche dall'altezza sella).
In certi casi il fatto di spostarsi in avanti sulla sella e/o di non sentirsi stabili sulla seduta potrebbe dipendere non solo dall'inclinazione eccessiva in punta, quanto da un arretramento ridotto....se infatti l'arretramento non è sufficiente, si tenderà a cercare maggiormente la parte posteriore della seduta (andando anche oltre l'appoggio corretto), e se la sella ha una coda particolarmente pronunciata e/o è molto inclinata in punta, è inevitabile poi scivolare in avanti e non trovare stabilità nell'appoggio.
La prima cosa che verrebbe istintivo fare, come dici anche tu, sarebbe quella di ridurre l'inclinazione....magari poi ci si accorge che permangono o emergono pressioni e/o fastidi che prima non avvertivamo, dovuti al fatto di aver alzato leggermente la punta e/o portato il bacino in retroversione....in questi casi credo allora che bisognerebbe intervenire sull'arretramento più che sull'inclinazione.

Ed è proprio su questo aspetto che sto cercando di concentrarmi in questo ultimo periodo....come dicevo al momento ho la sella inclinata in punta di circa 12/13mm (quindi in linea con le indicazioni di Selle Italia) e, a parità di altri parametri, ho notato di scivolare meno in avanti e avvertire meno pressioni/fastidi durante/post allenamento su rulli rispetto a quando ho regolato l'inclinazione a 7mm.
E' vero che rispetto a quando avevo la sella regolata a 3,5mm sento maggiormente il bisogno di alzarmi sui pedali per "dare respiro" al soprasella, ma allo stesso tempo ho notato che quando mi risiedo la sensazione è di ritrovare una seduta più "morbida" e "accogliente" (probabilmente anche più immediata) rispetto a quella più "dura/secca" di quando la sella è meno inclinata.

Detto questo credo poi che i leggeri indolenzimenti che sto riscontrando a ginocchia e collo nel post allenamento possano essere legati a una posizione più/troppo raccolta e/o sella bassa/avanzata (perchè inclinando molto in punta, il punto in cui appoggiano gli ischi è probabilmente più avanzato e basso rispetto a quando la sella è mano inclinata....di fatto è come se avessi avanzato e abbassato la sella), e dal momento che al soprasella non avverto grossi problemi/pressioni, sarei più propenso a provare ad abbassare manubrio (per discorso spalle) e ad arretrare/alzare leggermente la sella (per discorso ginocchia).

Voi cosa dite? Ci può stare come ragionamento?
I ragionamenti ci stanno tutti e soprattutto la posizione corretta della sella deriva proprio da tutte e 3 le componenti:

inclinazione, altezza e arretramento

Stabilita l'altezza corretta della sella per la tua pedalata poi si tratta di mm e non di cm

Io però ho provato ad abbassare parecchio come dici te, ma non riesco nemmeno a starci perché premo troppo su palmi e incasso un sacco il collo
 

Bonus79

Scalatore
27 Gennaio 2010
6.966
2.845
Romagna
Visita sito
Bici
Cervélo R3
I ragionamenti ci stanno tutti e soprattutto la posizione corretta della sella deriva proprio da tutte e 3 le componenti:

inclinazione, altezza e arretramento

Stabilita l'altezza corretta della sella per la tua pedalata poi si tratta di mm e non di cm

Io però ho provato ad abbassare parecchio come dici te, ma non riesco nemmeno a starci perché premo troppo su palmi e incasso un sacco il collo
Nel mio caso non tendo a incassare il collo, o meglio, non in modo così evidente....però nel post ho iniziato ad avvertire qualche indolenzimento che con inclinazione meno pronunciata non avvertivo.
Questo mi induce a pensare che il problema potrebbe essere dovuto al fatto di aver ridotto (inclinando molto la sella) il dislivello/distanza sella/manubrio....pertanto, prima di spostare altro, sarei per provare ad abbassare il manubrio.
Questo almeno per quanto riguarda il discorso spalle/collo....sicuramente intervenendo sull'altezza manubrio non vado a risolvere a livello ginocchia.
Comunque di pressione ai palmi delle mani io al momento non ne ho avvertita....però sto facendo esperimenti pedalando solo su rulli, sarei curioso di verificare le sensazioni su strada (specialmente in discesa) quando si tratta anche di guidare la bicicletta.
 

Bonus79

Scalatore
27 Gennaio 2010
6.966
2.845
Romagna
Visita sito
Bici
Cervélo R3
Ok adesso ho capito. Provo a rimettere insieme i pezzi.

Prima pedalavo con la sella più inclinata e arretrata, ma di fatto mi appoggiavo al centro della sella (sbagliando). Quando la ho raddrizzata e ho cominciato a cercare il fondo della sella la ho avanzata per mantenere lo stesso reach che avevo prima.

Il punto importante è non inclinarla troppo perchè altrimenti ti spinge in avanti, poi trovi anche l'avanzamento corretto, in effetti nel mio caso poi la ho avanzata. Sono forse stato un po' troppo assertivo nel generalizzare, cosa di cui non sono sicuro al 100%.
Rileggendo gli ultimi interventi (tra cui questo) mi sono reso conto di essermi dimenticato di sottolineare un passaggio a mio avviso abbastanza importante.

A parità di fissaggio della sella rispetto al reggisella (ovvero non spostando la sella in senso longitudinale) e non toccando l'altezza (ovvero il reggisella), ho misurato l'arretramento fine sella/centro manubrio al variare dell'inclinazione....la differenza rilevata tra inclinazione 3,5mm e 12mm è di appena 1mm o poco più.
Questo per dire che al variare dell'inclinazione l'aspetto che cambia in modo importante (almeno con la SLR Boost) non è tanto l'arretramento (rimasto pressochè invariato, almeno quello misurato da retro sella), quanto l'appoggio, ovvero il modo/punto in cui andiamo ad occupare la sella, che risulta molto più avanzato.

Le misure che prendiamo e riportiamo sono un punto di partenza, non è detto che siano sempre valide, e/o che a parità di regolazione sella corrisponda anche lo stesso feeling.

Bene, magari ho detto cose scontate/ovvie (diciamo che le ripeto più che altro a me stesso)....quello che mi fa rabbia è che il più delle volte non riesco a tradurre la teoria in pratica, tradotto: nonostante le impressioni che avverto in sella sono abbastanza chiare (nel senso che ritengo di avere una buona sensibilità), poi non riesco a "indovinare" le regolazioni che dovrebbero portare ai risultati sperati. :bua:
 
  • Mi piace
Reactions: Lumi

Bonus79

Scalatore
27 Gennaio 2010
6.966
2.845
Romagna
Visita sito
Bici
Cervélo R3
La bolla appoggia sulla parte centrale in plastica dello scafo?
Sai dirmi a quanti mm in punta corrisponde questa inclinazione (con piano rigido appoggiato sopra la sella)?

Sulla foto che hai postato, ho evidenziato in rosso una zona che sembra molto consumata....molto strana questa cosa, le ossa ischiatiche non dovrebbero appoggiare indicativamente nella zona evidenziata in verde? Oppure hai sfregato/strisciato la sella da qualche parte? ;nonzo%
 

Allegati

  • 0F94E1CD-D341-4841-AB66-2F29475CC929.jpeg
    0F94E1CD-D341-4841-AB66-2F29475CC929.jpeg
    368,1 KB · Visite: 22

evolux

Apprendista Scalatore
7 Agosto 2013
2.185
183
Visita sito
Bici
BIANCHI OLTRE XR1 - Specialized Tarmac SL5 S-Works Team Edition
Io dalla Selle Italia Superflow TM (rail in manganese) sono tornato alla San Marco Concor Carbon FX dopo 1 anno che ho ripreso ad andare in bici. Sono tornato alla Concor perché ultimamente lo scroto sinistro soprattutto grattava con la Selle Italia. Sono tornato alla Concor e ora gratta quello destro LoL. Da biomeccanici si ci sono stato, alla fine però ho capito che alla fine devo sempre regolarmela meglio io, loro mi vedono sulla bici in negozio, poi in strada ci vado io. Per esempio con la Superflow guai se la tengo in bolla come me la mise il biomeccanico (Stefano Nicoletti) accuso troppo sui lombari, così come la Concor, vado a -2.0 tranquillo che sto bene fin da subito. Per l'irritazione potrebbe essere passeggera, proverò a mettere la crema sottosella proprio sul fondello, cosa che finora non ho mai fatto, la mettevo sui genitali direttamente. Stavo pensando di provare una Slr Kit Carbon, ho visto che però lo scavo è identico come materiale alla versione TM, cambia solo che ha il carro in carbonio e non in mangenese, ma poi dopo un tot di tempo si sfondano entrambe. La SLR Dallara che è la più costosa della Selle Italia, forse quella bisognerebbe provare per essere sicuri che rimanga nell'assetto originario lo scafo, ma siamo a circa 380/400€uro.

P.S.: Con la Concor ogni tanto sento il bisogno di alzarmi dalla sella, con la Boost invece no, al limite avverto la necessità di aggiustarmi un pò il fondello. Questo per dire che comunque a parte il mio problema di sfregamento, sarà per il fatto che la Boost ha il buco in mezzo, complessivamente rimane più comoda della Concor come seduta.
 

Bonus79

Scalatore
27 Gennaio 2010
6.966
2.845
Romagna
Visita sito
Bici
Cervélo R3
Io dalla Selle Italia Superflow TM (rail in manganese) sono tornato alla San Marco Concor Carbon FX dopo 1 anno che ho ripreso ad andare in bici. Sono tornato alla Concor perché ultimamente lo scroto sinistro soprattutto grattava con la Selle Italia. Sono tornato alla Concor e ora gratta quello destro LoL. Da biomeccanici si ci sono stato, alla fine però ho capito che alla fine devo sempre regolarmela meglio io, loro mi vedono sulla bici in negozio, poi in strada ci vado io. Per esempio con la Superflow guai se la tengo in bolla come me la mise il biomeccanico (Stefano Nicoletti) accuso troppo sui lombari, così come la Concor, vado a -2.0 tranquillo che sto bene fin da subito. Per l'irritazione potrebbe essere passeggera, proverò a mettere la crema sottosella proprio sul fondello, cosa che finora non ho mai fatto, la mettevo sui genitali direttamente. Stavo pensando di provare una Slr Kit Carbon, ho visto che però lo scavo è identico come materiale alla versione TM, cambia solo che ha il carro in carbonio e non in mangenese, ma poi dopo un tot di tempo si sfondano entrambe. La SLR Dallara che è la più costosa della Selle Italia, forse quella bisognerebbe provare per essere sicuri che rimanga nell'assetto originario lo scafo, ma siamo a circa 380/400€uro.

P.S.: Con la Concor ogni tanto sento il bisogno di alzarmi dalla sella, con la Boost invece no, al limite avverto la necessità di aggiustarmi un pò il fondello. Questo per dire che comunque a parte il mio problema di sfregamento, sarà per il fatto che la Boost ha il buco in mezzo, complessivamente rimane più comoda della Concor come seduta.
Probabilmente tra le due versioni lo scafo è lo stesso (provato a chiedere direttamente a Selle Italia ma non ho mai ricevuto risposta in merito), cambia però il rivestimento/imbottitura che molto probabilmente inciderà poi anche sulla seduta/comfort.
Ho letto alcuni commenti di chi le ha provate entrambe, e l'ago sembra pendere per la versione carbonio....quindi se anche lo scafo fosse identico, a livello di seduta/conformazione evidentemente qualcosa cambia (oltre al rail in carbonio che dovrebbe flettere meno rispetto alla versione manganese).
 
  • Mi piace
Reactions: evolux

evolux

Apprendista Scalatore
7 Agosto 2013
2.185
183
Visita sito
Bici
BIANCHI OLTRE XR1 - Specialized Tarmac SL5 S-Works Team Edition
Probabilmente tra le due versioni lo scafo è lo stesso (provato a chiedere direttamente a Selle Italia ma non ho mai ricevuto risposta in merito), cambia però il rivestimento/imbottitura che molto probabilmente inciderà poi anche sulla seduta/comfort.
Ho letto alcuni commenti di chi le ha provate entrambe, e l'ago sembra pendere per la versione carbonio....quindi se anche lo scafo fosse identico, a livello di seduta/conformazione evidentemente qualcosa cambia (oltre al rail in carbonio che dovrebbe flettere meno rispetto alla versione manganese).
Ottimo a sapersi, grazie delle spiegazioni. Direi che potrei provarne una in carbonio quindi, "o la va o la spacca", perché ripeto, a parte il problema di questo sfregamento che è solo recente però, in estate non era presente con la stessa sella, con la Slr Boost Tm mi sono trovato comodissimo come seduta, ho dovuto soltanto toglierla negli ultimi giorni per capire se qualcosa cambia a livello di sfregamento. Tra l'altro su AM*Z*N mi pare di capire che sul venditore diretto di Selle Italia si può restituire entro 30 giorni con rimborso se non ci si trova, ho letto una recensione che specificava così, e sono già scontati come prezzi.
 

Husqymax

Passista
19 Giugno 2019
4.136
8.596
64
Nebbiano Montespertoli
Visita sito
Bici
Bianchi Infinito CV Disc 2019
La bolla appoggia sulla parte centrale in plastica dello scafo?
Sai dirmi a quanti mm in punta corrisponde questa inclinazione (con piano rigido appoggiato sopra la sella)?

Sulla foto che hai postato, ho evidenziato in rosso una zona che sembra molto consumata....molto strana questa cosa, le ossa ischiatiche non dovrebbero appoggiare indicativamente nella zona evidenziata in verde? Oppure hai sfregato/strisciato la sella da qualche parte? ;nonzo%
Allora, la bolla poggia sulla parte centrale, usando un piano e mettendolo in bolla la parte superiore della punta è a 10mm, la zona centrale dove si divide scafo/imbottitura circa 15mm
La zona consumata è perché carico la bici sdraiata in auto e a volte mi dimentico di metterci io mille bolle tra sella e tappezzeria e struscia oggi, struscia domani si è consumata, l’altra parte è intonsa
2CC2374F-0B9E-4BA0-B9AC-64D8637859BD.jpeg C95D787A-A48D-4B70-950E-0B9E4D344973.jpeg
 

evolux

Apprendista Scalatore
7 Agosto 2013
2.185
183
Visita sito
Bici
BIANCHI OLTRE XR1 - Specialized Tarmac SL5 S-Works Team Edition
Comunque raga...vedo tante foto della messa in bolla della sella qua come se fosse "la regola"...io ho avuto per due anni lombalgia seria e mi sono fatto modestamente una cultura tra tante cose fatte e provate, uscendone da questa sindrome maledetta e sono tornato sulla bici. Il fatto della messa in bolla conta fino a mezzogiorno, bisogna seriamente guardare, capire e verificare, se il bacino è in anteroversione o in retroversione, da una persona all'altra può cambiare e nemmeno di poco. Io che ho il bacino in retroversione devo per forza mettere la punta verso il basso di 2°, poco serve se il biomeccanico mi ha messo in bolla perfetta la sella, scendo bene dalla bici soltanto se la punta è rivolta verso il basso. Quindi verificate solo almeno se avete il bacino anteroverso o retroverso, non siamo tutti uguali, nemmeno io ci davo peso finché non è iniziato il calvario della sindrome miofasciale. Sono anche stato si anche da chi ha fatto la misurazione elettronica con i sensori, fa niente, mi ha messo la sella in bolla ma alla fine ho dovuto aggiustarla io puntandola verso il basso.
 

Allegati

  • Screenshot 2024-02-09 alle 22.42.50.png
    Screenshot 2024-02-09 alle 22.42.50.png
    1,1 MB · Visite: 29
Ultima modifica:

Husqymax

Passista
19 Giugno 2019
4.136
8.596
64
Nebbiano Montespertoli
Visita sito
Bici
Bianchi Infinito CV Disc 2019
Comunque raga...vedo tante foto della messa in bolla della sella qua come se fosse "la regola"...io ho avuto per due anni lombalgia seria e mi sono fatto modestamente una cultura tra tante cose fatte e provate, uscendone da questa sindrome maledetta e sono tornato sulla bici. Il fatto della messa in bolla conta fino a mezzogiorno, bisogna seriamente guardare, capire e verificare, se il bacino è in anteroversione o in retroversione, da una persona all'altra può cambiare e nemmeno di poco. Io che ho il bacino in retroversione devo per forza mettere la punta verso il basso di 2°, poco serve se il biomeccanico mi ha messo in bolla perfetta la sella, scendo bene dalla bici soltanto se la punta è rivolta verso il basso. Quindi verificate solo almeno se avete il bacino anteroverso o retroverso, non siamo tutti uguali, nemmeno io ci davo peso finché non è iniziato il calvario della sindrome miofasciale. Sono anche stato si anche da chi ha fatto la misurazione elettronica con i sensori, fa niente, mi ha messo la sella in bolla ma alla fine ho dovuto aggiustarla io puntandola verso il basso.
Tutto corretto, infatti anch’io ho la sella con la punta inclinata verso il basso, di poco, forse gli stessi due gradi della tua, ma me l’ha messa direttamente il biomeccanico, mi ha fatto vedere come controllare il tutto e via a pedalare
 
  • Mi piace
Reactions: evolux

evolux

Apprendista Scalatore
7 Agosto 2013
2.185
183
Visita sito
Bici
BIANCHI OLTRE XR1 - Specialized Tarmac SL5 S-Works Team Edition
Tutto corretto, infatti anch’io ho la sella con la punta inclinata verso il basso, di poco, forse gli stessi due gradi della tua, ma me l’ha messa direttamente il biomeccanico, mi ha fatto vedere come controllare il tutto e via a pedalare
Bravo, direi che oltre i -2° non ci vado, ma per me sono giusti circa -2, se vado sopra sento una sensazione di schiena che inizia a tirare, ormai sono diventato sensibile che riconosco subito quando la schiena viaggia rilassata. Tra l'altro pochi minuti fa mi sono imbattuto in un video di uno Youtuber famoso che ha installato da pochi mesi la SLR Kit Carbon e anche lui ha spiegato bene che le selle le mette sempre con il becco rivolto verso il basso (lui di -1°): http://tinyurl.com/mrapwmu8
 

Maverick89

Pignone
15 Settembre 2023
195
156
Piacenza
Visita sito
Bici
Wilier Gtr Team Rim 105
Ciao a tutti,
dopo la visita dal biomeccanico di sabato, mi ha consigliato di acquistare una sella da 130/135mm.
Durante la seduta ho utilizzato una SLR Boost.

Appena arrivato a casa mi sono messo alla ricerca e sono rimasto con due scelte:
Flite boost superflow
SLR Boost superflow
A quel punto ho chiesto consiglio al biomeccanico che mi ha consigliato la SLR vista la mia rotazione neutra del bacino.

Ora, leggendo questo 3d, mi sono spaventato per la messa in bolla della sella.
È davvero così complicato? :specc:
 

NiBBleS_AL3

Cronoman
6 Ottobre 2018
746
320
44
San Martino di Venezze (RO)
Visita sito
Bici
Wilier 101air
Ieri ho deciso di provare a portare la sella sulla Gravel verso le indicazioni di Selle Italia e quindi l'ho inclinata di 2 gradi e guardandola di profilo non è ancora in bolla secondo la loro indicazione. Però devo dire che comincia a puntare abbastanza verso il basso. Ne sono rimasto piacevolmente sorpreso. Non ho toccato ne altezza, ne arretramento per il momento e devo dire che appoggio molto bene col sedere e ho ridotto di parecchio la pressione alle parti molli senza percepire la caduta in avanti o pressione alle mani.
Il prossimo giro voglio provare a spingerla ancora più in basso cercando di portare a bolla il tratto BRP-punta e vediamo come va.
Dai posto precedenti forse dovrò arretrare di qualche mm la sella avendo la coda che per forza di cose viene avanti.
 

Lumi

Scalatore
8 Novembre 2020
6.602
5.800
Italia
Visita sito
Bici
Colnago V3Rs
Ciao a tutti,
dopo la visita dal biomeccanico di sabato, mi ha consigliato di acquistare una sella da 130/135mm.
Durante la seduta ho utilizzato una SLR Boost.

Appena arrivato a casa mi sono messo alla ricerca e sono rimasto con due scelte:
Flite boost superflow
SLR Boost superflow
A quel punto ho chiesto consiglio al biomeccanico che mi ha consigliato la SLR vista la mia rotazione neutra del bacino.

Ora, leggendo questo 3d, mi sono spaventato per la messa in bolla della sella.
È davvero così complicato? :specc:
Non è assolutamente complicato, metti in bolla sul centro anatomico e va bene nella quasi totalita’ dei casi
 
  • Mi piace
Reactions: Maverick89

Bonus79

Scalatore
27 Gennaio 2010
6.966
2.845
Romagna
Visita sito
Bici
Cervélo R3
Ieri ho deciso di provare a portare la sella sulla Gravel verso le indicazioni di Selle Italia e quindi l'ho inclinata di 2 gradi e guardandola di profilo non è ancora in bolla secondo la loro indicazione. Però devo dire che comincia a puntare abbastanza verso il basso. Ne sono rimasto piacevolmente sorpreso. Non ho toccato ne altezza, ne arretramento per il momento e devo dire che appoggio molto bene col sedere e ho ridotto di parecchio la pressione alle parti molli senza percepire la caduta in avanti o pressione alle mani.
Il prossimo giro voglio provare a spingerla ancora più in basso cercando di portare a bolla il tratto BRP-punta e vediamo come va.
Dai posto precedenti forse dovrò arretrare di qualche mm la sella avendo la coda che per forza di cose viene avanti.
Per metterla in bolla come da indicazioni di Selle Italia, devi aumentare l'inclinazione di almeno 1 grado (probabilmente anche qualcosa in più).
Io al momento (con inclinazione in punta di circa 12mm) ho rilevato un'inclinazione di 3 gradi...e a mio avviso non è ancora perfettamente in bolla da BRP, dovrei abbassare ancora un filo la punta.
 

NiBBleS_AL3

Cronoman
6 Ottobre 2018
746
320
44
San Martino di Venezze (RO)
Visita sito
Bici
Wilier 101air
Per metterla in bolla come da indicazioni di Selle Italia, devi aumentare l'inclinazione di almeno 1 grado (probabilmente anche qualcosa in più).
Io al momento (con inclinazione in punta di circa 12mm) ho rilevato un'inclinazione di 3 gradi...e a mio avviso non è ancora perfettamente in bolla da BRP, dovrei abbassare ancora un filo la punta.
Sì sì, ci vado per gradi, pedalavo a -1, ora l’ho messa a -2. Piano piano provo ad abbassare, Comunque allora è in bolla quando le guide sono parallele al terreno
 

Bonus79

Scalatore
27 Gennaio 2010
6.966
2.845
Romagna
Visita sito
Bici
Cervélo R3
Sì sì, ci vado per gradi, pedalavo a -1, ora l’ho messa a -2. Piano piano provo ad abbassare, Comunque allora è in bolla quando le guide sono parallele al terreno
Io non ho verificato, ma questo è quanto osservato anche da @Lumi....lui però ha una scarto coda/punta di 7mm contro i miei 12mm.
Quello che non capisco di questa sella è proprio questo....a parità (presunta) di regolazione, ovvero in bolla da BRP a punta, difficilmente si misurano gli stessi valori di scarto coda/punta. ;nonzo%